the use of telemetry in livestock farming
folder_openAmbiente e clima, Salute animale, Zootecnia

Uso della telemetria GPS nell’allevamento del bestiame

Estimated reading time: 9 minute(s)

INTRODUZIONE

L’esercito americano ha rivoluzionato la mappatura geografica ed è riuscito a far evolvere uno strumento di indagine militare ad uno strumento in grado di rispondere ad un’ampia gamma di applicazioni pubbliche. Già nel 1995, i primi animali sono stati etichettati con la telemetria del sistema di posizionamento globale (GPS) (Zimmermann, 2013).

La telemetria GPS è l’atto di eseguire misurazioni di un animale a distanza, acquisire le informazioni GPS dell’animale in una posizione remota e quindi trasmettere tali informazioni a una posizione centrale o host.

Queste misurazioni registrate vengono quindi utilizzate per il monitoraggio, la valutazione, la comprensione e la gestione dell’animale.

MONITORAGGIO DEL BESTIAME USANDO SISTEMI DI POSIZIONAMENTO GLOBALI (GPS)

La telemetria GPS è stata applicata in tutto il mondo e per molti anni per monitorare la fauna selvatica e sta attualmente accrescendo la comprensione della movimentazione del bestiame, del comportamento di foraggiamento e di altre attività comportamentali in diversi contesti, fornendo preziosi dati operativi e gestionali in tempo reale.

La tecnologia di telemetria GPS raccoglie informazioni che consentono all’agricoltore di monitorare e mappare i dettagli del movimento degli animali, le posizioni degli animali forniscono l’unità elementare del percorso di movimento e in cui gli individui interagiscono con gli ecosistemi che li circondano.

L’acquisizione di tali informazioni cruciali può aiutare gli agricoltori e gli scienziati nella loro ricerca di una comprensione meccanicistica dei concetti chiave dell’ecologia animale, dell’uso delle risorse nei pascoli, della dispersione e distribuzione della popolazione. Il bestiame è un buon indicatore della disponibilità, della quantità e della qualità del foraggio; l’utilizzo della telemetria GPS può aiutare nella gestione del pascolo, migliorando l’efficienza di utilizzo e migliorando le prestazioni produttive del bestiame in generale.

È probabile che, nel tempo, un intenso campionamento di movimenti insieme a informazioni dettagliate sulle caratteristiche dell’habitat su una scala più ampia consentiranno agli agricoltori di rappresentare la mappa cognitiva animale del proprio ambiente e la relazione intima tra comportamento e forma fisica. Un uso esteso di questi dati per lunghi periodi di tempo e su ampie scale spaziali può fornire inferenze solide per fenomeni complessi e multifattoriali, come la meta-analisi degli effetti dei cambiamenti climatici sul comportamento e sulla distribuzione degli animali.

Pertanto questa applicazione del tracciamento della telemetria GPS si traduce in una precisione e un’affidabilità notevolmente migliorate, al contrario del metodo di osservazione diretta che ha dimostrato di richiedere un considerevole lavoro, la presenza di un osservatore può modificare il comportamento degli animali in qualsiasi momento ed essere applicabile solo durante il periodo diurno.

COME FUNZIONA LA TELEMETRIA GPS

Esistono diversi tipi di strumenti di telemetria, costruiti in base alle preferenze o all’obiettivo di utilizzo dell’agricoltore.

Un collare GPS, ad esempio, è un tipo di telemetria che registra la posizione (coordinate) dell’animale a un intervallo fisso; le informazioni vengono memorizzate sul collare e successivamente scaricate con un ricetrasmettitore wireless.

I dati scaricati verranno quindi analizzati, il che fornisce diverse informazioni sull’animale e sul territorio circostante.

I collari contengono anche un sensore che misura la temperatura ambientale intorno all’animale, e fornisce preziose informazioni su ciò che l’animale sta vivendo e su come risponde alla temperatura ambientale.

using-telemetry-in-livestock-farming

Figura 2: Il movimento della mucca del deserto del Namib tra le pianure di ghiaia, le dune e il fiume Kuiseb (cerchi blu e rossi) in due mesi

CONCLUSIONE

La telemetria del bestiame agisce come uno strumento di gestione agricola, poiché è uno strumento applicabile che promuove l’agricoltura di precisione, aiutando gli agricoltori a migliorare la produzione di bestiame e la gestione del pascolo.

I diversi tipi di strumenti di telemetria come i collari GPS possono essere utilizzati nelle fattorie per comprendere il comportamento degli animali e, possibilmente, il pascolo. Questa tecnologia è meno costosa (richiede meno manodopera) ed è precisa.

REFERENCE

Rutter, S., Beresford, N., & Roberts, G. (1997).  Use of GPS to identify the grazing areas of hill sheep. Computers and Electronics in Agriculture. 17:177–188.

Zimmermann, B. (2013). How does animal monitoring with GPS tags contribute to ecology and conservation?. Special issue on applied ecology. http://www.utmark.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

Menu