Production of oyster mushroom using agricultural wastes-Farm4Trade
folder_openProduzione

Produzione di funghi ostrica mediante rifiuti agricoli

Estimated reading time: 8 minute(s)

Coltivazione di funghi ostrica

La coltivazione dei funghi, sebbene semplice, richiede volontà di apprendimento, duro lavoro e rispetto di alcune linee guida ben definite. La coltivazione del fungo ostrica ha il potenziale di convertire i rifiuti agricoli in prodotti nutrizionali ricchi di proteine. Questi funghi possono essere prodotti da rifiuti agricoli disponibili localmente come trucioli di legno, segatura, cannucce, gusci di semi ed erba. Con l’utilizzo di tali risorse, la produzione di funghi può essere perseguita durante tutto l’anno.

Infrastruttura per la coltivazione di funghi

La tecnologia per la coltivazione dei funghi ostrica è economica e molto semplice, rendendola un ideale per i gruppi sociali emarginati, rurali e peri-urbani ma anche per imprenditori e giovani. L’infrastruttura necessaria per la produzione di funghi ostrica può essere costruita con materiali disponibili localmente come erba, paglia e fango.

Aspetto nutrizionale dei funghi ostrica

I funghi sono ben noti per i loro valori nutrizionali tra cui:

  • Il loro alto contenuto proteico (23-27% che è circa 3,3 g per 100 g) li rende ideali per combattere la malnutrizione e il deficit proteico nelle diete a base di cereali.
  • Se essiccati possono essere miscelati con il porridge e somministrati a bambini e anziani migliorando il loro apporto proteico.
  • Hanno tutti e nove gli aminoacidi e le vitamine essenziali come la tianina (B1), la riboflavina (B2), la niacina (B12), la biotina e l’acido ascorbico.
  • I funghi sono anche ben noti per la loro buona scorta di fibre grezze di alta qualità, acido folico e minerali come fosforo, potassio, calcio, ferro e magnesio.
  • Con il loro basso contenuto di grassi (dall’1% all’8% sul peso secco), i funghi sono a basso contenuto di colesterolo, hanno poco zucchero e senza amido e sono ideali per i diabetici e per coloro che hanno problemi di peso.
  • Inoltre, la maggior parte dei funghi ha un valore medicinale con un effetto definito su pressione sanguigna, tumori e virus.

Altri utilizzi dei funghi ostrica

Il substrato dei funghi può essere utilizzato come compost o mangime per animali poiché contiene nutrienti ed enzimi bioattivi che agiscono come potenti antiossidanti e agenti antinfiammatori per aumentare il valore nutrizionale dei prodotti alimentari animali e prevenire varie malattie che affliggono gli animali nella catena alimentare .

Quattro fasi della produzione di funghi ostrica

STEP1: Preparazione della coltura tissutale

Viene prelevato un pezzo dalla parte interna del fungo o da una coltura pura e posato su un supporto di agar destrosio (PDA) in un vetrino. Questo processo è chiamato isolamento della coltura tissutale: un metodo che utilizza un corpo fruttifero che ha il potenziale o la capacità di diventare micelia per ottenere un vero ceppo. Sebbene il PDA sia un’alternativa conveniente, è possibile utilizzare  substrati alternativi.

STEP 2: Preparazione della deposizione

Le uova vengono prodotte dalla cultura del tessuto nello step 1. Le uova possono essere definite come i semi dei funghi. Questo è in realtà il secondo stadio nella coltivazione dei funghi ed è qui che la micelia primaria cresce in micelia secondaria che è considerata forte. La micelia forte ha la capacità di decomporsi e viene considerata ad alto rendimento e di buona qualità. Durante questa fase la micelia viene trasferita dalla coltura tissutale in contenitori con granuli (un processo chiamato inoculazione).

STEP 3: Preparazione del substrato

È possibile utilizzare una vasta gamma di rifiuti agricoli come paglia di mais, miglio, sorgo o pannocchie di mais tritato, erba e residui di caffè come substrato per i funghi. Bisognerà poi tritare il substrato in pezzi di circa 5-10 cm di lunghezza e metterli nei sacchi. Il substrato viene spesso immerso in acqua e lasciato per un determinato periodo di tempo prima di essere imballato in sacche per inoculazione.

STEP 4: Fruttificazione

Il primo frutto appare in 4-6 settimane dal giorno in cui i sacchi sono stati inoculati e ci vogliono circa 5 giorni perché il fungo cresca fino alla sua dimensione completa.

Conclusione

In conclusione, la produzione di funghi ostrica è un’attività ideale per generare reddito, ridurre gli sprechi e combattere la malnutrizione nelle aree comuni e periurbane. Tuttavia, sebbene non complicato, richiede la volontà di apprendere, il duro lavoro e il rispetto di alcune regole ben definite.

Riferimenti

Mushroom cultivation, ZERI Regional Project: University of Namibia

 http://www.unam.edu.na/sites/default/files/newsletter/zeri_poster_on_cultivation.pdf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

Menu