colostrum mammals animal nutrition
folder_openAllevamento, Salute animale

L’importanza del colostro nei neonati di mammifero

Estimated reading time: 7 minute(s)

Nell’articolo di oggi ci concentriamo sui benefici nutrizionali del colostro per i neonati di mammiferi come vitelli, agnelli, maialini, puledri, capretti ma anche cuccioli di umani.

I mammiferi sono animali che allattano e producono latte per nutrire i loro piccoli (Thapa, 2005).

Che cos’è il colostro?

Il colostro è un fluido ricco di nutrienti secreto dai mammiferi, che aiuta lo sviluppo del sistema immunitario nei cuccioli appena nati e ha una consistenza densa, con un colore che varia dal limone al giallo intenso (Thapa, 2005).

Esso contiene in modo significativo agenti anti-microbici naturali che stimolano attivamente la formazione del sistema immunitario del neonato (Uruakpa et al., 2002).
Il colostro nei mammiferi è ricco di proteine, carboidrati, grassi, vitamine e minerali. Si ritiene che il colostro sviluppi il sistema immunitario dei neonati per combattere le infezioni del tratto gastrointestinale.

I neonati dovrebbero aver accesso al colostro entro poche ore dalla nascita, poiché di solito esso va incontro a deterioramento entro due-quattro giorni dal parto, momento in cui inizia ad essere secreto il latte normale. Inoltre, il colostro migliora l’espulsione delle prime feci neonatali, chiamate meconio.

Privazione del colostro nei neonati di mammiferi

Per i neonati che fanno parte di grandi cucciolate, come nel caso dei suini, l’allevatore può aiutare tutti i maialini ad avere accesso al colostro. L’alimentazione con siringa o biberon è essenziale almeno 4 volte al giorno, fino a quando i maialini non saranno in grado di succhiare da soli dalla scrofa (femmina di maiale); questo concetto vale anche per tutte le altre specie di cuccioli.

In tal modo, la mortalità dei neonati può essere ridotta, poiché il colostro aiuta ad evitare che soccombano facilmente a causa di agenti patogeni ambientali come E. Coli, salmonella, streptococco (che possono inoltre causare gravi malattie).

Nel caso in cui la madre del cucciolo muoia immediatamente dopo la nascita, cosa si può fare?

Il colostro può essere munto dalla madre e tenuto congelato per nutrire il cucciolo. Data la rapida proliferazione dei microrganismi, il colostro non può essere tenuto in un contenitore aperto, poiché in quel caso l’idea di immunità passiva del neonato potrebbe venire gradualmente ridotta. Tuttavia, in natura tutto questo è difficile da gestire: i neonati sono esposti ai predatori e potrebbero morire di fame in caso di morte della madre, quindi è consigliato fare scorta di colostro per nutrirli.

In un allevamento intensivo di bovini, capre, suini o pecore, l’allattamento utilizzando il colostro può essere effettuato facilmente, raccogliendo il latte delle madri che allattano e somministrandolo ai neonati.

L’utilizzo di strumenti quali Colostrometri o Densimetri, utilizzati per testare la densità delle immunoglobuline e dunque poter classificare il colostro in scadente, buono ed eccellente, è un ulteriore vantaggio in un allevamento intensivo. Perché? Perché le madri con colostro scadente saranno mescolate con quelle con colostro di buona qualità, in modo da poter allattare tutti i neonati allo stesso modo e ridurre così la probabilità di morte neonatale.

Conclusione

Pertanto, i neonati dovrebbero essere regolarmente monitorati dopo la nascita per garantire che venga consumato il “primo latte” o “colostro”, il quale contribuisce in maniera significativa alla loro buona salute.

Riferimenti

https://www.sciencedaily.com/terms/colostrum.htm
https://batworld.org/wp-content/uploads/2011/06/Chapter9-final.pdf
Thapa, B. R. (2005). Health factors in colostrum. The Indian Journal of Pediatrics, 72(7), 579-581.
Uruakpa, F. O., Ismond, M. A. H., & Akobundu, E. N. T. (2002). Colostrum and its benefits: a review. Nutrition Research, 22(6), 755-767.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

Menu