Liver fluke prevalence in sheep  - Blog Farm4Trade
folder_openSalute animale, Zootecnia

La prevalenza della Fasciola Hepatica negli ovini

Estimated reading time: 7 minute(s)

La fascioliasi, o Distomatosi Epatica, è una malattia provocata dal parassita Fasciola Hepatica detto anche “verme della pecora”.

La fascioliasi si manifesta quando le larve non ancora mature del parassita migrano fino al fegato, come conseguenza dell’ingestione che avviene in pascoli contaminati. 

Pecore e capre sono altamente suscettibili alle verminosi perché a causa delle loro abitudini di pascolo, e le capre sono addirittura più vulnerabili delle pecore nonostante siano ritenute comunemente più selettive.

I parassiti sono una continua causa di danni per gli allevatori di ovini e caprini, e ogni anno provocano perdite per milioni di dollari, causano morti di bestiame e richiedono trattamenti costosi anche in fase di prevenzione, con cali di produzione e perdite significative per il comparto. 

Cos’è la Fasciola Hepatica? 

La Fasciola Hepatica è un trematode parassita, un verme piatto che può sopravvivere all’interno di vari organismi come gli ovini, i bovini, i caprini, gli equini, i suini, ma anche nei conigli, nei canguri e negli uomini.

Le infestazioni di questo parassita si verificano frequentemente in aree in cui c’è acqua stagnante, per esempio in prossimità di sorgenti e canali di irrigazione, dove le uova si conservano e arrivano a maturazione fino alla schiusa.

Il ciclo di vita della Fasciola Hepatica

L’intero ciclo di vita della Fasciola Hepatica è di circa 18-20 settimane

Ecco i vari stadi della vita di questo parassita.

  1. Attraverso la materia fecale degli animali infettati in precedenza, la Fasciola depone le uova in abbondanza nei pascoli
  2. Quando trova condizioni ambientali ideali, l’uovo inizia a maturare e si sviluppa il miracidio
  3. Le uova si schiudono in aree umide 
  4. La Galba truncatula, una lumaca, è un vettore intermedio che preferisce aree fangose e umide
  5. Dopo la schiusa, le larve cercano immediatamente la lumaca, poiché non possono sopravvivere a lungo nell’ambiente
  6. Una volta dentro la lumaca, il miracidio si sviluppa per moltiplicazione e infine diventa una cercaria che migra all’esterno, una volta libera si sposta in aree umide di terreno e si incista sulla vegetazione.
  7. Le pecore al pascolo ingeriscono le cisti, che rilasciano larve non ancora mature nell’intestino, le quali poi migrano nel fegato dopo aver penetrato le pareti intestinali.
  8. I distomi maturi iniziano a produrre uova nel fegato dopo qualche settimana dall’infezione, e provocano danni al tessuto che si manifestano nelle 6-7 settimane successive.
  9. Le uova scorrono nell’intestino attraverso la bile e vengono espulse attraverso le feci. 

La Distomatosi Epatica si manifesta in tre forme cliniche

  1. Acuta: si manifesta attraverso morte improvvisa, senza dare avvisaglie di dolori addominali, anemia e ittero. 
  2. Sub-acuta: provoca ittero, malassorbimento, anemia e porta alla morte nell’arco di qualche settimana.
  3. Cronica: una forma comune che comporta anemia, perdita di appetito, edema intermandibolare.

Perdite economiche associate alla Distomatosi Epatica

  • Ridotta della produzione di latte
  • Diminuzione della crescita a causa di minore appetito
  • Deterioramento definitivo di parti della carcassa, come il fegato
  • Aumento dei costi di produzione durante il trattamento della malattia
  • Costi di sostituzione del bestiame 

Trattamento e Prevenzione

  • Si consiglia l’utilizzo di antielmintici su consiglio dei servizi veterinari
  • Controlli di routine con conta delle uova contenute nelle feci
  • Utilizzo di lumachicidi per evitare la proliferazione dei vettori intermedi 
  • Applicare un regime di rotazione dei pascoli 

Per riassumere, la Fasciola Hepatica mette a repentaglio le produzioni ovine in tutto il mondo e comporta aumento dei costi di produzione. 

Riferimenti

LIVER FLUKE CONTROL 
Liver Fluke 
Liver fluke disease in sheep and cattle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

Menu