Trophy-hunting-a-controversial-practice-Farm4Trade
folder_openAnimali selvatici, News

La caccia al trofeo: una pratica controversa

Estimated reading time: 8 minute(s)

La caccia al trofeo è considerata un’importante forma di guadagno per molti paesi poveri dell’Africa.

Cos’è la caccia ai trofei?

La caccia al trofeo include generalmente l’uccisione di animali accuratamente selezionati (come ungulati selvatici, rinoceronti,  elefanti ,  leoni , coguari e orsi). Questo è ufficialmente autorizzato dal governo a livello nazionale e dalla CITES a livello internazionale. Il  trofeo è l’animale  (qualsiasi parte del corpo) che il cacciatore conserva come “souvenir”. È un’industria in forte espansione ed è legale. Ci sono diverse restrizioni  sulle specie  che possono essere cacciate, dove e quando cacciare loro e le armi  che possono essere utilizzate. Recentemente la legge, in alcuni paesi africani, sta  equiparando alcune specie di selvaggina a specie domestiche che  fanno agricoltura, abbattimento e caccia una pratica più accettabile.

La caccia al trofeo è una pratica globale.

I cacciatori vengono da tutto il mondo e cacciano in tutto il mondo.

Nello schema seguente è possibile trovare le specie più comunemente usate come trofeo in  cinque diversi Paesi .

ZIMBABWENAMIBIASOUTH AFRICAMEXICOCANADA
Elefante africano ElefanteBufalo africanoOrso neroLeone di montagna
Leone africanoLeoneLeone africanoLeone di montagnaCaribù di montagna
Leopardo africano LeopardoElefante africano Carman cervoCapra di montagna
Bufalo del Capo GhepardoRinoceronte bianco meridionale Cervo whitetail Cervo mulo
Babbuino scimmie Bufalo del Capo Leopardo africano Cervo mulo del deserto Alce americano
GiraffaGiraffaCoccodrilloCervo mulo di Crooki Cervo whitetail
IppopotamoIppopotamoIppopotamoCoues cervo Alce
GhepardoBabbuinoBabbuinoPecore del deserto Orso nero
CoccodrilloCaracalGnuCerbiattoOrso grizzly
Maggior kudu KuduBlesbokPecore Barbary Dall pecore
ImpalaOriceBushbuckTacchino Lupo
FacoceroBlesbokPotamocheroCinghiale
DuikerSpringbokCaracalPecari
ElandImpalaDuikerQuaglia
WaterbuckRoanoElandAnatra
GrysbokKuduGemsbokColomba
GNU blu HartebeestGiraffe
ZebraFacoceroImpala
ZebraSciacallo
SteenbokKlipspringer

La caccia al trofeo è uno strumento importante nella conservazione della fauna selvatica, ma non può essere considerato come uno strumento di conservazione stesso. Analogamente ad altri settori, la caccia ai trofei deve apportare miglioramenti misurabili in diversi settori, come ad esempio: turismo, sviluppo delle aree rurali, sostenibilità economica ed ecologica, per essere considerata un bene prezioso. La caccia al trofeo e l’ecoturismo hanno molte somiglianze e, se ben  gestite, il turismo di caccia incontra i concetti di ecoturismo. Il turismo di caccia può essere considerato la forma meno invasiva di ecoturismo perché la caccia al trofeo può contribuire alla conservazione delle specie in via di estinzione e dei loro habitat. Negli ultimi anni, diverse conferenze internazionali si sono concentrate sullo sviluppo di principi, linee guida, criteri e indicatori per un turismo di caccia sostenibile globale. La caccia al trofeo può essere inoltre una risorsa preziosa per gli  indigeni  poiché può ridurre la povertà rurale conservando l’ambiente e aumentando i ritorni economici del turismo.

Requisiti minimi accettabili per la caccia ai trofei

Come scrisse il Dr. Grimm nel  suo articolo : ” Caccia al trofeo per specie in via di estinzione “, ci sono parametri minimi per una corretta conservazione. I trofei di caccia possono essere utili per la corretta conservazione delle specie in via di estinzione e possono essere considerati accettabili solo in casi individuali, a condizione che siano soddisfatti almeno tutti i seguenti requisiti minimi (oltre ai requisiti normativi nazionali):

  • Gli animali vengono rimossi sulla base di un piano di gestione per la fauna adattiva. Questo può essere modificato in qualsiasi momento;
  • La caccia al trofeo fornisce un beneficio diretto per la conservazione locale (evitando cioè insediamenti agricoli o residenziali nella zona di caccia);
  • Le comunità locali  ricevono un beneficio finanziario dalla caccia ai trofei
  • I programmi di controllo per i predatori non sono implementati per aumentare la popolazione animale del trofeo;
  • L’introduzione di specie non indigene (sia intere popolazioni che individui) è vietata ai fini della caccia ai trofei.

Inoltre, attraverso i progetti in corso, tutti i seguenti requisiti dovrebbero essere soddisfatti nel medio e lungo periodo. Questi criteri devono essere effettivamente rispettati quando si introduce la caccia al trofeo in nuove aree o quando si prevede di estendere la caccia a specie che non sono mai state prese di mira prima:

  • Il bracconaggio viene effettivamente eliminato
  • Vengono studiati gli effetti del trofeo di caccia sull’ecologia del successo genetico, comportamentale e riproduttivo delle specie bersaglio
  • Un’area completamente protetta senza alcuna influenza di caccia è disponibile come zona di riferimento per la ricerca
  • Un’area completamente protetta nelle immediate vicinanze delle aree di caccia è disponibile come riserva per le specie cacciate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

Menu