fbpx
Farm4Trade-vulturine-Guinea-fowls
folder_openAllevamento, Produzione

Animali da cortile: allevamento della faraona della Guinea

Estimated reading time: 6 minute(s)

La faraona è una specie selvatica originaria dell’Africa. Le tre varietà di faraona più conosciute sono: perla, lavanda e bianca.

Nella varietà color perla, la Faraona Elmata (Numida meleagris) è la tipologia che viene più comunemente addomesticata e si caratterizza per le piume nere o grigie con macchie bianche e una cresta al centro del cranio.

Secondo Moreki, 2009 “La faraona è una risorsa genetica promettente per l’evoluzione di un’alternativa all’allevamento di pollame a basso contenuto di cereali per la produzione nei paesi in via di sviluppo.

Vantaggi derivanti dall’allevamento di faraone della Guinea

Le faraone della Guinea hanno un’aspettativa di vita di 15 anni. Sono meno suscettibili alle malattie caratteristiche del pollame (Newcastle, Salmonellosi), sono più resistenti e necessitano di meno capitale per essere allevate.

Sono molto rumorose e la maggior parte degli agricoltori per questo le utilizza come metodo protettivo per la fattoria. Sono usate per contrastare zecche, insetti, serpenti, termiti e roditori. Grazie alla loro capacità di tollerare temperature elevate hanno sviluppato un’elevata resistenza al trasporto. Sono molto socievoli e amano stare in greggi, ecco perché quando una di esse scompare, si può star certi che si ritroveranno a vicenda.

Helmet-pearl-Guinea-fowl- Farm4TradeFigura 1. Foto di una Faraona Helmata della varietà color perla

Produzione di carne

La carne è molto magra, ricca di acidi grassi essenziali con meno calorie, ricca di vitamine, ad alto contenuto di proteine ​​e carne di petto è di circa il 25% del peso vivo con ottimo rapporto carne all’osso. Tuttavia, la loro carne è più scura della carne di pollo. Come ogni altro tipo di carne, più vecchio è l’animale, più dura diventa la carne. Analogamente per la faraona, le più giovani hanno carne più tenera e più saporita

Produzione di uova

Le faraone della Guinea possono deporre fino a 100 o più uova all’anno, soprattutto se sono ben gestite e possono raccoglierle tutte se tenute in un’area limitata. Le uova sono più piccole delle uova di gallina e hanno gusci molto duri che riducono la possibilità di rottura. Sono di colore marrone chiaro e caratterizzate da un sapore molto ricco.

Sistemi di allevamento

La scelta del tipo di sistema agricolo dipenderà principalmente dal tipo di produzione (uova o carne):

La coltivazione estensiva o di allevamento libero è la più utilizzata dalla maggior parte degli agricoltori, per cui le faraone della Guinea possono circolare liberamente e questo tipo di allevamento è adatto alla produzione di carne. Tuttavia, per la produzione di uova è più sicuro praticare una produzione di tipo intensivo. Questo permette di tenere le faraone della Guinea in gabbia, controllare i loro movimenti ed essere in grado di raccogliere le uova.

Questa specie è conosciuta per essere protettiva nei confronti delle proprie uova e andrebbero nei boschi, nell’erba alta alla ricerca di qualsiasi cosa in natura le aiuti a nasconderle.

Riferimenti

Moreki J. C., 2009. Guinea Fowl Production. Retrieved from http://cirrushillfarm.ca/wp-content/uploads/2016/01/Guinea-Fowl-Production-1.pdf

https://www.thehappychickencoop.com/guinea-hen/

https://www.motherearthnews.com/homesteading-and-livestock/raising-guinea-fowl-zmaz92aszshe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

Menu